I racconti delle pietre

di Vittorio Camacci

Che sia nato un nuovo genere letterario?…. Proprio qui tra cumuli di macerie e polvere?….Chi è Vittorio Camacci?.
La poesia estemporanea, già radicata nel tessuto sociale come pratica sarcastica e fantasiosa, è sfociata nella musica da tempo negli stornelli dei suonatori di Organetto ed Armonica.

Oggi influenza anche una nuova corrente culturale, il racconto estemporaneo, prêt-à-porter. Ricco di riferimenti identitari, riprende il contenuto storico culturale locale inserendovi contenuti sarcastici e fantasiosi tipici della poesia di un tempo e ne sedimentata il contenuto. I sapori buoni della montagna dell’Alto Tronto….. Racconti che vanno letti tornando con la nostra mente al tempo dei racconti dei nonni, dove la fantasia si legava agli insegnamenti tramandati ed ad esperienze uniche, vi si aprirà una porta gigantesca e li, in quell\’atmosfera incredibile ecco la grande bellezza del nostro mondo….. Entrate e la vista supererà la realtà.

Continua a leggere

Articoli:

IL CARRO DEI VINTI

RITORNO A CASA Ancora ricordo i miei passi nel bosco di castagni In questa piccola terra quasi invisibile Tra massi d'arenaria venuti giù dall'atopiano Dove non c'è nessun orologio a segnare il tempo Che vola insieme al vento e riporta al tempo passato Sussurrando...

leggi tutto

ULTIMA DIFESA

PIAGGIATOR LECCHINO MAI Dicono che il sogno è finito Io continuo a sognare queste valli I sentieri abbandonati intorno a casa I pascoli che si perdono nella macchia I miei occhi si sono fatti sogno   Di queste montagne, di questi declivi Dell'infinito cielo...

leggi tutto

UNA GIORNATA D’AGOSTO

L'estate è sinonimo di gioia, di scoperte e di avventure. Le attrattive del nostro territorio sono tanto conosciute, ma spesso nelle località più famose il rischio è di incrociare folle di turisti e dover aspettare a lungo anche solo per scattare una foto o prendere...

leggi tutto

SUI SENTIERI CON INTELLIGENZA

Sta accadendo sempre più spesso. In questa particolare estate molte persone si sono trovate in difficoltà sui sentieri delle nostre montagne e troppe volte è dovuto intervenire il Soccorso Alpino per riportarle al sicuro. Per fortuna gli incidenti gravi sono stati...

leggi tutto

QUELLO CHE ERA IL PAESE DELLA SINCERITA’

Il terremoto ha scatenato una distruzione materiale ma ha anche travolto la morale, l'intelligenza, la competenza, l'onestà. Da qualunque parte ci voltiamo vediamo immoralità, stupidità, incompetenza, disonestà e inadeguatezza. I nostri paesi sono sommersi di macerie,...

leggi tutto

QUANTO VALE LA NOSTRA ACQUA?

Conosco molta gente di città che ha l'abitudine di lavarsi i denti o insaponarsi sotto la doccia mentre il getto dell' acqua continua ad uscire. L'acqua è diventata così comune nelle nostre case tanto da essere considerata un bene illimitato e poterci permettere di...

leggi tutto

SOPRAVVIVIAMO… E NON DIMENTICHIAMO.

Con il confortante calo di tutti gli indici relativi al Corona-virus, aumenta tra i terremotati arquatani la voglia di ritornare ad una vita normale. Va bene uscire a passeggiare liberamente ed anche fare i lavoretti negli orti ed in campagna che fanno bene...

leggi tutto

L’AMORE IMPOSTO (Quanne si facì l’amore)

Affrontare il tema dell'amore antico non è cosa facile, esso era oscuro e debole, religioso e carnale, sentimentale e sociale basato principalmente sul guardare e non toccare. Dopo le mie ricerche solo una convinzione mi è rimasta nell' animo: anche allora le ragazze...

leggi tutto

Le donne che avevano “Le Virtù”

(In questo racconto ci sono riferimenti a pratiche curative arcaiche e popolari, pertanto è nostra premura avvertire i gentili lettori di non ripetere o replicare tali ricette perché alcune di esse non hanno nessun riscontro nella moderna medicina e sono assolutamente...

leggi tutto