UN SABATO PARTICOLARE TRA PROFANO E SACRO, TRA UNA GRICIA ED UN’ AMATRICIANA.

Un sabato particolare di metà settembre è iniziato come al solito al suono della sveglia, aprendo le pesanti imposte di legno della SAE e gustarmi lo splendido spettacolo del Monte Vettore illuminato dal sole del primo mattino. Distratto da questa bellezza ho dimenticato la ” moka ” sul fuoco ed ho bevuto un caffè che … Leggi tuttoUN SABATO PARTICOLARE TRA PROFANO E SACRO, TRA UNA GRICIA ED UN’ AMATRICIANA.

Un lungo week end a Vezzano

Quel giorno di fine agosto pioveva, pioveva dal primo mattino senza interruzione, senza un filo di vento. La terra arsa respirava profondamente, il suo alito profumato entrava dalle finestre socchiuse insieme al rumore battente e strusciante dell’ acqua sulle foglie degli alberi. Duilio si era coricato sul letto da un’ oretta, cercando un sonno riparatore, … Leggi tuttoUn lungo week end a Vezzano

Ciao Circinitte

C’era una volta a Trisungo un vecchio pescatore soprannominato ” Circinitte” . Aveva un aspetto talmente buffo che al solo sguardo faceva ridere. Era così simpatico che veniva accettato da tutti ma nessuno sapeva perché dalla città era stato relegato a vivere qui sulle montagne, lontano da dove era nato. Di fronte alla casa dove … Leggi tuttoCiao Circinitte

Mai come gli struzzi…

Ultimamente passo molto tempo girovagando con la mia mountain-bike, ha volte mi fermo tra le macerie dei paesi della mia zona, perché mentre pedalo non ho particolare modo di interagire con le persone e soprattutto di pensare… Allora assicuro la bici ad un sostegno e cammino tra queste distruzioni cercando contatti umani ma quasi tutta … Leggi tuttoMai come gli struzzi…

L’ astuzia ed il coraggio dei fraticelli di Borgo.

Il Maggior Generale Augusto Ferdinando Pinelli, comandante della famigerata ” Colonna Mobile ” di repressione degli Abruzzi e dell’ ascolano nel 1861, non aveva pietà . In un suo proclama saraceno, che fece scaturire la protesta di mezza Europa, per il quale l’ Alto Comando Militare Piemontese lo dovette rimuovere temporaneamente dall’ incarico, egli comandava … Leggi tuttoL’ astuzia ed il coraggio dei fraticelli di Borgo.

TERREMOTATI RICCHI … E TERREMOTATI POVERI

I vampiri ci sono ancora, sono i circa 500 abitanti del cratere più ricchi degli altri, dei vampiri in carne ed ossa, oligarchi di piccoli potentati , travestiti da terremotati che hanno ” morso sul collo ” le risorse destinate ai più deboli colpiti dal sisma. Li schiacciano sotto il peso delle loro ” conoscenze … Leggi tuttoTERREMOTATI RICCHI … E TERREMOTATI POVERI

Una gradevole sorpresa a Grisciano

In una piacevole mattinata estiva decido di andare a trovare i miei anziani zii a Grisciano, paesino quasi completamente distrutto dal terremoto, ai confini tra Marche e Lazio dove risiedeva la famiglia di mia madre. Inforco la mia mountain bike e mi dirigo verso Colle D’ Arquata attraverso la strada provinciale. Dopo la salita di … Leggi tuttoUna gradevole sorpresa a Grisciano

” Altro che Lepanto ” … la vera storia della bandiera ottomana di Spelonga.

Il Mediterraneo è sempre stato un grande bacino di contrasti e scambi. Con la conquista di Costantinopoli, da parte degli ottomani, si delineò per tutto il XVI secolo, una divisione di fondo tra due grandi aree portatrici di valori culturali e religiosi differenti, la mussulmana e la cristiana. Su entrambi i fronti non vi è … Leggi tutto” Altro che Lepanto ” … la vera storia della bandiera ottomana di Spelonga.

IN CERCA DI FUNGHI

Per gli abitanti delle città è difficile immaginare quello che succede nei paesini di montagna nel tempo dei funghi. La notizia della loro apparizione nei boschi, ora documentata con foto subito postata sui social, corre di casa in casa ed attira immediatamente non solo i mestieranti bisognosi, per i quali tale prezioso dono della natura … Leggi tuttoIN CERCA DI FUNGHI

MI RICORDO DI UNA MAMMA ” PARTICOLARE ” A PIEDILAMA

DI Piedilama ricordo le partecipatissime festicciole di Sant’Egidio, nella piazzetta circondata da una miriade di casette antiche, come rimembro vivamente ancor oggi Virginia seduta su una sedia di legno, una vecchina piccola, piccola con un fazzoletto annodato sul mento; eppure i paesani più anziani mi dissero che da giovane era bella con un cespuglio di … Leggi tuttoMI RICORDO DI UNA MAMMA ” PARTICOLARE ” A PIEDILAMA