I racconti delle pietre

di Vittorio Camacci

Che sia nato un nuovo genere letterario?…. Proprio qui tra cumuli di macerie e polvere?….Chi è Vittorio Camacci?.
La poesia estemporanea, già radicata nel tessuto sociale come pratica sarcastica e fantasiosa, è sfociata nella musica da tempo negli stornelli dei suonatori di Organetto ed Armonica.

Continua a leggere

Articoli:

L’ OBOLO DI CARONTE

Da sempre, ascoltava il rumore del vento sbriciolarsi sulle cime degli alberi. Sulle nostre montagne il vento è padrone, come il brusio di un motore che non si spegne mai. Come il motore del trattore di suo padre, gli sovviene anche se non lo sente più da anni. Sulla...

leggi tutto

AVI

Nel cielo i cirri primaverili si rincorrevano mentre il vento si insinuava tra i rami frondosi, gli ultimi lembi di neve, persistenti nelle zone più ombrose, cedevano all' avanzare della bella stagione. il gruppo era composto da sette uomini, che armati di asce di...

leggi tutto

L’ ULTIMA NEVE

Dalla montagna se ne erano andati quasi tutti, tranne quelli più ostinati, duri come il travertino, che con il tempo invece di sbriciolarsi come ogni altra pietra, rimane uguale. I paesi erano abbandonati e con essi le case, le chiese, i negozi, i pagliai, le stalle e...

leggi tutto

LA PENZIO’

"In questo mondo nulla ci appartiene" La pensione è un fatto molto importante per gli anziani montanari. I giorni del mese, quando si ritira alla posta è speciale, quasi tutti i vecchietti si alzano di buon mattino per riscuotere l’amato vitalizio. Mi ricordo, in...

leggi tutto

IL “CUCCHIAIO” DI ROCCO

Oggi parliamo di un giovane sportivo di origine arquatana di grande prospettiva, Rocco Perla, figlio di Massimo e nipote di quel Rocco Perla che agli inizi degli anni ottanta aprì la prima pizzeria a Pretare. Nato a Roma nel 2002 è un bel ragazzone alto 1 metro e 80...

leggi tutto

IL VECCHIO MENDICANTE

Un vecchio mendicante sedeva al fianco della Chiesa di San Silvestro a Colle D’Arquata, a pochi passi da lui, giaceva tra i ciottoli un cagnolino ferito, suo unico compagno di vita. Il vecchio avrebbe voluto abbracciarlo e curarlo, ma le gambe non lo reggevano più ed...

leggi tutto

IMMORTALITA’ E TRANSGENDER NATURALI

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/d/d7/Mujer_barbuda_ribera.jpg/444px-Mujer_barbuda_ribera.jpg La gioventù e la alute sono i doni più grandi che Nostro Signore ci ha fatto, purtroppo c’è ne accorgiamo solo quando non li abbiamo più. Così è il...

leggi tutto

PREGIUDIZI E FALSO ORGOGLIO

Poche case agibili, poche cose, poche persone, molto spazio naturale accerchiato dalle montagne. Statue di Madonne presidiano gli incroci umidi di pioggia. Delle capre dallo sguardo indagatore masticano paglia dietro un recinto. Un piccolo parcheggio davanti ad una...

leggi tutto

UN ASTUTO MESSAGGERO

Il mio bisnonno Domè cominciava ad essere preoccupato. Era un luogotenente del capitano Fabriziani, comandante delle truppe di massa pontificie spelongane fedeli al maggiore Giovanni Piccioni e si trovava a Montegallo pronto a tornare a casa dopo aver portato un...

leggi tutto

LA MONTAGNA ANCHE IN INVERNO

dChi ama andare e camminare in montagna sa bene la stanchezza che si prova dopo un'escursione. Conosce bene anche le sensazioni piacevoli legate al contatto con la natura. Ovviamente andare a camminare per sentieri aiuta a dimagrire ed a scolpire il proprio corpo,...

leggi tutto